Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘mondo’

Il Masseto

Ad un certo punto

la strada diventa sterrata

prima si scende

poi si sale

ed il mondo fuori

sempre più si allontana

ed il mondo dentro

sempre più si colora di Natura

e le parole

diventano condivisione

e i silenzi

diventano momenti

e il tempo

si dilata

e lo spazio

si fa infinito

e il fuoco

scandisce gli istanti

che passano

e l’acqua

pacifica gli animi

che dormono

e l’aria

riempi il tutto

che circonda

e la terra

profuma il sangue

che scorre.

Annunci

Read Full Post »

In fuga

da ombre

in continuo

mutamento

imbocco una strada

in salita

e piena di sole

che mi allontana

dai rumori del mondo

e appacifica

il mio vedere.

Faticoso

diventa il cammino

e le ombre

diventano

amiche

dove sostare

ad assaggiare

la bellezza del paesaggio

che spazza via

il sudore dalla pelle

e la stanchezza dal corpo.

Read Full Post »

Nel gioco

Nel gioco

delle definizioni

la mia sfugge

tutto

e il suo contrario

mi appartengono.

“Chi sei?”

solo il mio nome

stringo tra le mani

“Che cosa sei?

solo fraintesa

mi ritengo

ed il limite

non lo comprendo

è mio che non riesco a spiegare

o di chi ascolta che non riesce ad arrivare?

“Perchè sei?”

solo per camminare

tra pioggia e sole

lungo le strade del mondo

“Dove sei?”

solo dentro di me

riesco ad essere

“Quando sei?”

solo un folle può saperlo.

Read Full Post »

Tra

Tra

sogni di avere

e sogni di essere

si dibatte

il mondo.

Read Full Post »

Occhi

penetrabili

con uno sguardo

che scruta

l’essenza.

Occhi

grandi e stanchi

di chi accetta

tristi verità

si lasciano guardare

per un attimo

e il mondo intorno si ferma

e nel silenzio

turbinii di parole

cessano.

Read Full Post »

La forza svanisce

La forza svanisce

e rimane solo l’agitazione

e la stanchezza di anni

passati nascosta dentro di me

e la consolazione

di un mondo invisibile e sensoriale

che mi avvolge e mi travolge

in continuazione.

La realtà mi rimbalza

e si chiude in casseforti

di cui non conosco la combinazione

e mi arrendo all’evidenza

della mia impossibilità

d’entrarci.

 

Read Full Post »

Lupo

Lupo,

ferito,

con lo sguardo torvo

diffidente anche di te stesso

ti aggiri

complice la notte

nei sobborghi umani.

Un branco di lupi affamati

hai trovato

che hanno succhiato il tuo sangue

e masticato la tua carne.

Erano tanti quei lupi

e tanta la fatica per nascondere

il tuo manto d’agnello.

Lupo,

ferito,

che segui quel branco

in un’alleanza muta

con il corpo ancora lacerato

forte dell’apparenza

e ossessionato dalla sostanza

volgi il tuo sguardo

allo specchio del mondo

e osserva oltre l’immagine che ti ritrae

la realtà che ti avvolge.

Read Full Post »

Older Posts »